• Pingback: *** Official Serie A 2013/2014 *** - Pagina 246()

  • Pingback: E se facessimo come in Inghilterra ? | Strada Maggiore 45()

  • Pingback: Anonimo()

  • Pingback: Possibili nuovi criteri per la ripartizione dei proventi da diritti TV()

  • Pingback: La Premier League verso i 2 miliardi di Euro di ricavi per Diritti TV (+40%) | La Biblioteca del Tifoso "Bilanciato"()

  • Pingback: Una proposta di variazione dei criteri di ripartizione dei diritti TV in Serie A | La Biblioteca del Tifoso "Bilanciato"()

  • Carlo

    A me pur essendo tifoso specialmente in questo periodo di forte crisi mi scappa da ridere soltanto a leggerle certe cifre e comunque sono dell’idea che tra la Juve e il Pescara ci sia davvero troppa differenza di milioni…secondo me la forbice andrebbe ancora ridotta a favore delle mediopiccole….

    • Tifoso Bilanciato

      Siamo d’accordo con lei. In piccola parte lunedì qualcosa verrà fatto in Lega, nel senso se una parte di proventi verranno allocati a favore delle prime dieci classificate. Ma certo siamo distanti dal 70% diviso in parti uguali della Premier o dal criterio fortemente meritocratico della Bundesliga.

  • daniele

    SCUSATE MA AL RIPARTIZIONE inglese in base al nuovo contratto stipulato per il trienno 2013-2016 preve il doppio dei ricavi. Quindi per le societa’ italiane e’ finita

  • daniele

    Con il sistema inglese le squadre italiane in primis la Juventus non avrebbero in nessun modo la possibilita’ di competere a livello europeo, perche’ il manchester united ricava oltre 105 milioni di euro l’anno dallo stadio, mentre la Juve circa 40 di media. Gia oggi appunto per questa differenza incredibile di introiti da stadio la COMPETIZIONE per la Juventus e’ IMPOSSIBILE.
    E cio’ che bisognerebbe chiedere a chi gestisce la Juventus anche attraverso articoli che possono essere evideniati e redatti in questo sito e’ come il club bianconero ha itnenzione di affrontare questa differenza che riguarda gli itnroiti da stadio che fanno si in pratica che un VanPersie scegliera’ sempre di accasarsi al Manchester anziche’ alla Juventus e che lo United puo’ agevolmente remunerare calciatori anche con stipendi annui di oltre 6,7 milioni annui che alla Juventus per il problema degli incassi da stadio non e’ consentito.
    INSOMMA LA JUVE E’ NEI GUAI PER QUESTO MOTIVO SE INTENDE ESSERE AL VERTICE A LIVELLO EUROPEO NEI PROSSIMI DECENNI CON UNO STADIO APPENA COSTRUITO!

  • Tifoso Bilanciato

    Grazie.
    Lavorare a 4 mani è sempre meglio e se fa un salto sul sito http://www.financialfairplay.co.uk troverà un sacco di cose interessanti.

    Sui diritti esteri la Serie A prende 116 milioni di Euro, di certo non una cifra esorbitante. Specialmente se si pensa che la Premier ha appena venduto i suoi diritti per i soli USA (alla NBC) pare intorno ai 250 milioni di USD per il triennio che parte 2013/2014.

    • Giuliano

      Grazie.
      E’ veramente incredibile, 250 milioni di $ solo in USA. Il gap con gli altri paesi è destinato ad aumentare. La Germania è in espansione ed i risultati sportivi cominciano a confermarlo.
      Per me ormai la Serie A è inguardabile. Ormai mi limito solo alla visione dei 90 minuti delle partite del Genoa e niente di più. Per fede, non certo per lo spettacolo :-)
      Per il resto le partite della Premier e della Bundesliga (se le facessero vedere) sono proprio un altro livello, preferisco guardare quelle.
      E’ dura, pensando a cos’era il calcio nostrano negli anni ’90. Ma così è, il calcio vero ormai è da altre parti.

  • Giuliano

    Bellissimo! Grandissima simulazione che potrebbe aprire ampi dibattiti… Complimenti!
    La cosa, fra le tante, che a me colpisce maggiormente è la ripartizione dei Diritti Esteri. Praticamente inesistenti in Italia mentre in Premier fruttano 18,8 mln per ogni società.
    Questo perché il prodotto “Premier League” funziona per il grandissimo lavoro fatto negli anni mentre il prodotto “Serie A” è ridicolo perché da anni si privilegia il prodotto del singolo Club e non quello della Lega Serie A (la gestione Galliani ha portato a questi risultati). Inizialmente la cosa ha dato i suoi frutti ai grandi club ma alla lunga ha danneggiato tutti, grandi club compresi, che adesso arrancano e in Europa valgono zero.